“GRANDI CAPI INDIANI – Lupo Solitario” di ROMINA GOTTI

 

13118857_275499866127400_1182831012011914299_n     12009623_151085048568883_9167200980444267332_n 

Inverno 1866,nevica sulla immensa pianura dell’America centrale.
Il capo dei Kiowa ,Piccola Montagna è appena morto designando alla guida della tribù Lupo Solitario.
Kiowa popolo stanziato in Oklahoma ,è una tribù proveniente dal nord ai confini con il Canada,nomadi,per necessità seguono le migrazioni dei bisonti. Grandi allevatori di cavalli ,si spostano ,attraversano le gole ed i passi del Montana fino alle pianure dell’Oklahoma, Con i grandi alleati Comanche ,amici in pace e in guerra cavalcano fino in Texas e in Messico facendo brevi incursioni per rubare cavalli. Pescano, cacciano, vivono in una società matriarcale ,l’uomo vive nella tenda della moglie e la sua famiglia. Organizzati in bande con una capo unico che veniva scelto dai guerrieri. I Kiowa erano divisi in tribù settentrionale stanziata in Arkansas e meridionale in Oklahoma.Si riunisce per le cerimonie sacre . Torniamo al nostro guerriero,Lupo Solitario nasce in Oklahoma nel 1820 cresce come tutti i bambini della tribù cresce giocando alla caccia ,va a cavallo diventa un guerriero, con gli alleati Comanche partecipa alle guerre contro i Pawnee e Snaunee e contro l.uomo bianco. Combatte accanto ai Cheyenne nella grande battaglia dei nativi contro i soldati dell’esercito americano. Si sposa,nel 1866 diventa capo di tutta la tribù Kiowa e fa parte della delegazione che si reca a Washington per ottenere una riserva per i suoi Kiowa. Viene fatto prigioniero dalla cavalleria del gen.Sheridan ma fugge con un centinaio di uomini. È inverno, il freddo non c.è cibo, il nostro guerriero si arrende a Fort Hill nel 1879. Rinchiuso in cella muore di malaria .le malattie decimano i suoi guerrieri, è la fine del sogno di aver una riserva nelle loro terre? No.dopo la morte di Lupo Solitario il governo concede loro una riserva nell’Oklahoma, lo spirito di Lupo Solitario veglia ancora su di loro.
Annunci

One thought on ““GRANDI CAPI INDIANI – Lupo Solitario” di ROMINA GOTTI

  1. Complimenti alla scrittrice ho notato , anche se in poche righe , è riuscita a catturare la mia attenzione e a farmi conoscere la vita di questo grande e ammirato uomo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...