“Pirati e Corsari – Le Piratesse…” di Romina GOTTI

13090041_275711496106237_514284607_n
Oceano Atlantico, Bahamas, Nassau covo dei pirati. Estate !719, qui sono ancorate golette, sloop, galeoni, vascelli, barche di ogni stazza. Ci sono pirati ovunque : Barbanera, Hornigold, Edward England, John Rackam, Mary Reed, Anne Bonny e tanti altri. Sembra una riunione di pirati . Da qui partono all’assalto di vascelli, da qui sognano tra rum, taverne e scaramucce tesori inimmaginabili.
Ci sono due donne sul ponte dello sloop di John Rackam, Anne Bonny e Mary Reed, sono piratesse. Vestono abiti maschili ma sono donne.Sotto coperta gli uomini bevono giocano a carte, litigano. Loro guardano l’orizzonte, sognano bottini, hanno piu’ coraggio dei loro compagni, dividono lo stesso tramonto, divideranno lo stesso destino.
Ma come sono arrivate sul ponte di una nave pirata due donne ? E’ proibito nel codice dei pirati portare donne a bordo , chiunque viene sorpreso con una donna viene punto anche con la morte, pochi pirati sono sposati: Barbanera, Morgan, Low. Si preferiva avere a bordo pirati senza legami, erano molto giovani per avere una moglie, la vita errante favoriva relazioni senza complicazioni. Ma non era raro che una fanciulla vestita da uomo abbracciasse questa vita, non era difficile sottocoperta , con un po’ di attenzione nascondere la propria femminilita’ . Si affronta anche la vita sulle navi per sfuggire alla miseria della terraferma.
 
Anne Bonny e’ irlandese figlia illegittima di un avvocato e una cameriera. Nasce intorno al 1700/1705. Fin da piccola e’ vestita da maschio dai genitori. Sposa un marinaio Mr Bonny per fuggire da quella vita, vanno a vivere a Providence, hanno una taverna ed e’ qui che la nostra signora incontra un affascinante pirata, bello quanto poco coraggioso, John Rockam. Fuggono insieme el e si imbarcano sulla nave del capitano, destinazione Bahamas, Giamaica, Mar dei Caraibi.
Ha i capelli rossi Anne, e’ bella, si veste elegante in abiti femminili quando puo’, ma quando si combatte e’ in prima linea, vestita da uomo: cappello, camicia, giacca, pantaloni larghi e sciabola.
Non amava i pirati Anne, prima di conoscere il nostro capitano, ma l’amore e forse il bottino fa cambiare presto idea.
 
Mary Reed invece e’ inglese. Nasce nel 1690. Anche lei come Anne e’ costretta a vestire abiti maschili fin da piccola per volonta’ della madre, Fa la cameriera, ma e’ nei panni maschili che si trova piu’ a suo agio. Diventa militare di carriera nell’esercito delleFfiandre e si innamora di un soldato fiammingo che muore. Lascia tutto e si imbarca per le Indie occidentali, ma la sua nave viene attaccata dai pirati. Passano gli anni e Mary e’ diventata una piratessa agli ordini del capitano John Rackam.
 
E’ qui sul ponte dello sloop di capitan John che abbiamo lasciato le nostre signore. Diventano amiche, complici, lo stesso triste passato, lo stesso o quasi, infausto destino. Compiono arrembaggi, sono loro le piu’ audaci e coraggiose della ciurma, armate di sciabole e pistole, attaccheranno e conquisteranno piu’ di dieci imbarcazioni in due anni, ma le due hanno un segreto.
 
!721 Mar dei Caraibi, Jamaica. Il Capitano Jonathan Barnet a bordo del Tyger da la caccia ai pirati, scova lo sloop di capitan Jack, una bordata di cannoni e lo sloop si inclina. Barnet sperona l’imbarcazione di Anne e Mary, coltelli, pistole, l’odore degli spari, del fumo, del sangue e’ ovunque.
 
Si arrendono i dieci pirati, ma non le nostre signore, che comabattono con ogni mezzo. Vengono catturate e affrontano il tribunale in Giamaica. Inverno 1721, essendo donne vengono processate e condannate separatamente dal resto della ciurma, Sono riconosciute colpevoli di pirateria, ma ecco che dichiarano di essere incinte. La pena , dopo la verifica del loro stato, viene commutata in prigione a vita. Gli altri pirati,, con capitan Jack Rackam sono impiccati i loro corpi esposti come monito dal gonernatore delle isole.
 
Mary Reed muore in prigione dopo il parto nel mese di aprile del 1721. Il bimbo? Chi lo sa cosa gli accadde. Diivenne pirata come i genitori? Che accadde ad Anne Bonny? Si perdono le tracce. Probabilmente fugge o la pena viene ridotta, non si hanno notizie certe sulla sua morte, probabilmente avvenuta intorno al 1780, Quindi visse a lungo Anne. Magari si sposo’, ebbe altri figli, magari cambio’ vita, chissa’ che racconti della sua vita avventurosa, chissa’….
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...