“LA PAROLA E L’ IMMAGINE – OTTAVIA TAURINA MINORE” di Lia JONESCU

 

13321993_1061559170577415_1943029227937395687_n

Ottavia Taurina, meglio conosciuta come Ottavia Minore, sorella di Ottaviano Augusto, nasce a Nola nel 69 e muore nell’ 11 a.C. a Roma. Va sposa, a 15 anni, a Gaio Claudio Marcello, discendente da quel Marco Claudio Marcello che fu eroico combattente nella seconda Guerra Punica.

Ottavia amò suo marito e con lui ebbe tre figli; purtroppo nel 41 a.C. rimase vedova ed era incinta del suo quarto figlio. Nello stesso periodo, anche Marco Antonio era rimasto vedovo della moglie Fulvia; Ottaviano Augusto, che era stato in serio contrasto con Marco Antonio ,essendosi con lui riappacificato, volle consolidare questa amicizia creando una parentela e facendo quindi unire in matrimonio sua sorella Ottavia e l’ amico ritrovato. Per questo matrimonio fu abolita la legge per la quale una donna incinta non poteva contrarre matrimonio con un uomo diverso dal padre del nascituro.
Ottavia ebbe altri due figli con Antonio e crebbe anche quelli che lui aveva avuto da Fulvia. Nella campagna contro i Parti, Antonio aveva purtroppo riallacciato i rapporti con Cleopatra, che era stata la causa della discordia con Antonio. Nel 32 a.C. Antonio mandò dall’ Egitto ad Ottavia la lettera di divorzio con la quale dava fine legale al matrimonio ( a quei tempi era assai più facile e meno formale bastava una piccola formula).

Ottavia non accettò l’ aiuto del fratello , ormai nemico dichiarato di Marco Antonio; un figlio di Antonio e Fulvia, Marco Antonio Antillo, fu fatto giustiziare da Ottaviano come, in seguito, quelli avuti da Cleopatra e Ottavia rimase fedele alla memoria del marito.
Augusto adottò il figlio di Ottavia e di Gaio Claudio Marcello che però morì prematuramente.  Lo zio, affranto dal dolore, fece erigere in suo ricordo il Teatro di Marcello.
Si racconta che, allorché Virgilio ( con un gesto piuttosto furbo) ,dedicando al giovane alcuni versi dell’ Eneide, declamò davanti ad Ottavia ed Augusto ” Tu sarai Marcello…..” la madre rimase talmente colpita che regalò al poeta una gran quantità di sesterzi.
Ottavia morì nell’ 11 a.C. e Augusto le tributò molteplici onori e il popolo tutto partecipò.
Ottavia Taurina Minore, donna grandissima, rimane ad esempio dell’ amore coniugale e materno .

Annunci

2 thoughts on ““LA PAROLA E L’ IMMAGINE – OTTAVIA TAURINA MINORE” di Lia JONESCU

  1. Pingback: ANTICA ROMA - PERSONAGGI... OTTAVIA TAURINA MINORE” di Lia JONESCU | I TESORI di ROMA

  2. Pingback: OTTAVIA TAURINA MINORE” di Lia JONESCU | I TESORI di ROMA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...